Venerd’ 30 Settembre 2011

A CASTELLAZZO PARTITA MAI BANALE

PER LA 6.a GIORNATA LUCA PAROLA E SOCI IN CASA DEGLI ALESSANDRINI ATTUALMENTE SECONDI IN CLASSIFICA

BUSCA (CN) – Due formazioni alessandrine nel girone B, tutte e due avversarie del Busca a stretto giro di posta.
Domenica, giornata numero 6, trasferta a Castellazzo Bormida mentre mercoledì (ore 20.30 al “Natale Berardo”) Luca Parola e soci sfideranno il Libarna.

BIANCOVERDI I quasi 130 km che separano le due località sono ormai un must delle trasferte buschesi da diverse stagioni.
Busca e Castellazzo militano nel girone B da sei campionati anche se gli alessandrini sono presenza fissa dell’Eccellenza piemontese da nove stagioni.
I biancoverdi infatti vinsero con 73 punti il girone D di Promozione 2003/2004 e per due campionati hanno militato nel girone A, quando ancora la LND regionale utilizzava il cosiddetto “taglio verticale” per comporre i raggruppamenti.

QUALITA’ Negli anni l’Usd Castellazzo Bormida si è costruito a suon di risultati un’identità ed un blasone di qualità per la categoria.
In 8 campionati di Eccellenza sono stati ben 4 i piazzamenti nei primi 4 posti della classifica, valsi altrettante partecipazioni ai play-off. Il top è stato raggiunto nel quadriennio 2004/2008 ricordata come “l’era Fasce” e contrassegnata dalle frotte di goal di Di Gennaro, ora in D alla Novese.

TESTA Il grande salto verso l’Interregionale non è mai arrivato ed la società si è profondamente rinnovata nell’estate 2009.
Terminata la presidenza Gaffeo si è insediato il nuovo nonché attuale corso capeggiato dal presidente Francesco Testa che ha allestito una squadra mediamente giovane che ha saputo conservare la categoria, anche soffrendo, come nei play-out in gara secca del 2010 ai danni del Corneliano.
Minimi i cambiamenti in organico rispetto alla scorsa stagione, definibile dai due volti. Primo posto a fine ottobre, poi crollo verticale con 14 punti in 19 giornate.
A farne le spese è statol’allenatore: via Carmelo Schiavone è arrivato sulla panchina biancoverde Massimo Robiglio, curiosamente esonerato dal Libarna a 2 giornate dalla fine della scorsa stagione a play-off già acquisiti.

ROSA Salutati in estate William Rosset e Tony Russo (rispettivamente 12 e 3 goal lo scorso anno) sono stati acquisiti due giocatori di livello in attacco, unico reparto modificato in sede di mercato.
Dall’Oltepo (fu CasteggioBroni) è arrivato Giulio Merlano, leva ’85, fra le altre ex Aquanera.
Dall’eccellenza ligure, più precisamente dal Vado, è stato ingaggiato il classe 1975 Federico Lauria. La punta nativa di Firenze vanta nel curriculum circa 14 campionati tra serie C1 e C2 con le casacche prestigiose (vedi Siena, Fiorenzuola, San Marino e Vigor Lamezia) con le ultime annate spese con Casale e Derthona.
L’attacco alessandrino è completato dall’88 Mattia Piana, già autore di 4 goal in questo primo scorcio di stagione tra cui una clamorosa tripletta domenica scorsa a domicilio del Chisola.

PRECEDENTI, EX Domenica in via Milite Ignoto non ci saranno ex in campo. Sono invece 6 i prededenti in terra alessandrina, di cui uno valevole per i play-off del campionato 2008/2009 che terminò con un doppio pareggio (2-2, 0-0) utile al Busca per qualificarsi alla finale regionale poi persa con l’Aquanera.

05/10/2006 Castellazzo-Busca 3-2
30/09/2007 Castellazzo-Busca 2-0
22/02/2009 Castellazzo-Busca 1-0
26/04/2009 Castellazzo-Busca 2-2 (play-off)
07/03/2010 Castellazzo-Busca 0-1
02/12/2010 Castellazzo-Busca 1-3

TERNA La partita sarà diretta dal signor Angelo Milardi di Torino coadiuvato dagli assistenti Santo Gianmaria Lo Pinzino e Francesco Biava di Vercelli.

ESULTANZA BUSCHESE DOPO LA RETE DI DE PERALTA NELLA PARTITA DEL DICEMBRE 2010

Ufficio Stampa Busca Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.