Domenica 10 Aprile 2016

Busca, vecchia matrona “imbolsita” presa a schiaffi dai “bad boys” della verde valle

Busca, vecchia matrona "imbolsita" presa a schiaffi dai "bad boys" della verde valle

Pessima figura del Busca che come titola l’articolo, si presenta imbolsita e con la puzza sotto al naso, ma nel calcio i titoli nobiliari non vengono riconosciuti a priori, si guadagnano in campo ed al fischio finale, è un fresco, spumeggiante e giovane Valvermenagna a raccogliere meritatamente tale onorificenza.

I giovani valligiani, che annoverano tra le proprie file gli ex Molineris, Barale e Taricco, giocano semplice e lineare, ma hanno più energie ed un ritmo superiore, riuscendo sempre ad arrivare primi sulle seconde palle, umiliando gli esperti e titolati grigiorossi, che hanno continuato nell’involuzione dimostrando, che il fondo non si tocca mai, è sempre più in giù.

Prima frazione di gioco noiosa e con poche opportunità, con le squadre che si fronteggiano su un campo ai limiti della praticabilità (una rullata pre-gara, avrebbe certamente aiutato lo spettacolo e limitato gli infortuni), una serie di punizioni che viste le ridotte dimensioni del rettangolo di gioco sono sempre occasione di sterili mischie nelle reciproche aree ed una sola occasione, che è sintomatica della giornata, con Ronga che al 19° calcia ed un difensore, nell’intento di liberare l’area, colpisce la palla cogliendo in pieno la propria traversa; nulla di fatto.

Ripresa con al 7° un bellissimo tiro di Aime che lambisce il palo, al 10° tiro di Ronga a fil di palo, al 19° sempre Ronga che raccogliendo un’ottima punizione di Panicucci "spizza" la sfera che nuovamente accarezza il palo; al 22° tiro di Galliano alto sopra la traversa.

Pare che, dopo una ventina di minuti di predominio del Busca, le due compagini sostanzialmente si accontentino del nulla di fatto, invece al 34° il primo campanello d’allarme, tiro di Giordano che va sul fondo arieggiando il palo ed al 41° Taricco batte una punizione che perviene a Hichri, lesto ad insaccare nell’incredulità di tutti.

Fine dell’incontro, perché da questo momento in poi non si gioca più a pallone ed i restanti nove minuti trascorrono tra perdite di tempo e giochetti sulla linea di fondo del Busca per ottenere corner a ripetizione.

Onore ai vincitori, anche se il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio e non giustifica nulla il fatto che il direttore di gara non abbia sanzionato Vola con il cartellino rosso per fallo da ultimo uomo su Ronga o che non abbia rilevato un rigore palese per tocco di mano sulla linea di porta di un difensore dei green.

"E’ la dura legge del goal"

Busca: Testa, Manfredi, Ambrassa (s.t. Renaudo), Destefanis, Cioffi, Panicucci, Mostayd, Sacco, Perri (s.t. Daniele), Ronga, Galliano (s.t. Parola). A disposizione: Mulassano, Ferrione, Lombardo ed Isaia. Allenatore: Albino Spada

Valvermenagna: Allai, Dalmasso, Barale, Taricco, Vola, Lingua, Aime (s.t. Vallauri), Romana, Molineris (s.t. Contarino), Bertaina (s.t. Giordano), Hichri. A disposizione: Affelli, Baruffaldi, Dalmasso ed Olivero. Allenatore: Mauro Tesio

Risultati: Caraglio vs Marene 2 a 2; Dogliani vs Infernotto 2 a 0; Racconigi vs Atletico Racconigi 2 a 0; Roretese vs Costigliolese 0 a 3; San Sebastiano vs Monforte Barolo Boys 1 a 0; Saviglianese vs Vicese 0 a 0; Valvermenagna vs Busca 1 a 0; Villar vs Azzurra 2 a 2.

Classifica: San Sebastiano 54; Costigliolese 43; Atletico Racconigi 42; Azzurra 41; Vicese, Racconigi e Valvermenagna 40; Infernotto 39; Roretese e Villar 36; Marene 35; Busca 34; Saviglianese 33; Dogliani 25; Caraglio 18; Monforte Barolo Boys 14.


Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.
http://www./cgi-bin/archivio/Busca__vecchia_matrona_imbolsita_presa_a_schiaffi_dai_bad_boys_della_verde_valle_5888.asp 2016-04-10 daily 0.5