Marted’ 23 Febbraio 2016

Pout pourri dei giovanissimi

Pout pourri dei giovanissimi



Dopo lo squallido e disonorevole pareggio con lo Scarnafigi dove i padroni di casa latitano e non mettono minimamente in mostra le proprie capacità, mister Ricciardi trova un accordo con la società si rende disponibile ad allenare una delle due squadre di esordienti, lasciando ai ragazzi la possibilità di ritrovarsi vivendo una nuova esperienza con un nuovo trainer.

Nelle more del cambio, si presenta alla porta il derby contro il Dronero, con in panchina la coppia Cucchietti-Grassini.

L’approccio alla gara è quello giusto con orgoglio, ma senza qualità nel gioco, ció nonostante, dopo soli tre minuti, potevano passare in vantaggio. Purtroppo il risultato finale di 4 a 1 non rispecchia minimamente l’andamento della gara o i meriti delle compagini, infatti due reti venivano realizzate nettamente in fuorigioco senza che il mediocre direttore di gara rilevi l’infrazione.

Individuato il nuovo mister nella persona di Roberto CAULA, già allenatore dei pulcini 2004 grigiorossi, inizia la nuova avventura dei ragazzi con un test pregnante, infatti si trovano davanti il Caraglio, seconda in classifica, squadra ben organizzata e con individualità di rilievo.

Chiaro che il nuovo mister non puó ancora aver lasciato il segno, ma la gara è maschia, orgogliosa ed i grigi riescono a mettere in difficoltà il Caraglio, schiacciandolo per tutto il primo tempo nella propria metà campo, purtroppo un po’ di sorte avversa ha impedito la realizzazione del meritato vantaggio, con traversa ripetutamente colpita.

Nel secondo tempo finisce la spinta inerziale ed il match si fa più equilibrato, di questo ne approfittano i padroni di casa che in una della poche occasioni riescono a realizzare la rete del vantaggio che fisserà il risultato finale.

La sensazione è comunque di trovarsi sulla buona strada, quindi il problema è solo dare continuità, ma una ricaduta nel difetto atavico da parte dei ragazzi, butta via l’incontro con l’Olimpic Saluzzzo, formazione alla portata della Caula band e soccombono per 1 a 0.

Ultimo incontro con il Genola, dove la partita si svolge a senso unico, con i grigi padroni assoluti della piazza, contro una formazione mi si consenta, piuttosto modesta ed il risultato finale è di 5 a 0 per il Busca.

In quest’ultimo caso, l’approccio alla partita è stato poco convinto e nonostante il risultato finale nella prima frazione si è registrata la sola rete di Llleshi, l’effetto nuovo mister ha risanato la situazione nell’intervallo con il risultato finale più consono

Il dirigente Grassini commenta: "Non sono molto contento di quest’ultimo incontro, perché credo che i ragazzi possano dare e fare molto di più, applicandosi a realizzare un bel gioco palla a terra come è successo nella ripresa."

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.
http://www./cgi-bin/archivio/Pout_pourri_dei_giovanissimi_5856.asp 2016-02-23 daily 0.5